Duplicato Carta di Circolazione Autocarro

Duplicato Carta di Circolazione Autocarro trasporto in conto terzi
Duplicare la carta di circolazione per i veicoli soggetti a titolo per il trasporto di merci è necessario in vari casi: trasferimento di proprietà (anche se semplice riscatto Leasing), deterioramento, variazione uso o caratteristiche tecniche, cambio classificazione o smarrimento o sottrazione. Si rende invece necessaria la reimmatricolazione oramai solo quando non si dispone delle targhe, sia questo per smarrimento, sottrazione, distruzione, deterioramento o per annullamento. PER QUESTA FORMALITA’ IL NOSTRO STUDIO APPLICA PROCEDURE TELEMATICHE PER OTTENERE DIRETTAMENTE IL RILASCIO DELLA CARTA DI CIRCOLAZIONE DEFINITIVA.
SUDDIVISIONE DEI VEICOLI ADIBITI AL TRASPORTO IN CONTO TERZI:
» Veicoli fino a 1,5 ton di peso complessivo
» Veicoli oltre a 1,5 ton di peso complessivo
La carta di circolazione con idonea autorizzazione al trasporto di merci per conto di terzi viene emessa dall’Ufficio Provinciale del DTT a fronte di idonea istanza, a condizione che l’iscrizione all’Albo degli Autotrasportatori posseduta lo preveda.

Duplicato Carta di Circolazione Autocarro trasporto in conto proprio
Duplicare la carta di circolazione dei veicoli soggetti a titolo per il trasporto di merci è necessario in vari casi: trasferimento di proprietà (anche se semplice riscatto Leasing), deterioramento, variazione uso o caratteristiche tecniche, cambio classificazione o per smarrimento o sottrazione. Si rende invece necessaria la reimmatricolazione solo quando non vi è la disponibilità delle targhe, per smarrimento, sottrazione, distruzione, deterioramento o annullamento.
SUDDIVISIONE DEI VEICOLI ADIBITI AL TRASPORTO IN CONTO PROPRIO:
» Fino a 6000 Kg. di peso complessivo
» Fino a 3000 Kg. di portata utile
» Oltre 3000 Kg. di portata utile
Nel primo caso si rimanda alle apposite pagine indicate nella sezione Pratiche Auto. Nel secondo caso viene concessa licenza dall’Ufficio della Provincia dove il richiedente ha la sede unica o principale, presentando una semplice istanza nella quale siano precisate le esigenze di trasporto del richiedente ed elencate le cose o classi di cose trasportate, a tutte quelle Aziende che possono dimostrare che il trasporto di merce è collaterale e non principale rispetto all’attività svolta.
Nel terzo caso invece la licenza viene eventualmente accordata da un apposita Commissione dopo aver esaminato istanza e documentazione dettagliata sull’attività svolta, idonea a dimostrare l’effettiva necessità di un autoveicolo di grandi dimensioni. Non è necessario il parere della Commissione per un’eventuale sostituzione di un veicolo con altro di pari caratteristiche e portata. La licenza è oggi rilasciata per ogni singolo veicolo.
Nel primo caso le Aziende interessate devono rivolgersi al Dipartimento dei Trasporti Terrestri (ex MCTC), negli altri l’Ufficio competente è la Provincia e devono possedere una posizione assegnata di Conto Proprio, altrimenti ne verrà loro assegnata una nuova dall’ufficio stesso.

Per una guida completa, per l’espletamento dell’intero iter della pratica o per qualsiasi tipo di informazione rivolgetevi a noi cliccando qui di seguito e compilando il modulo

Contattaci

Sportello STA

Contattaci

Powered By